Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Brescia Calcio’ Category

Mercoledì prossimo al Circolo Fraglia Vela di Desenzano alle ore 20,30 sarà presente per una conferenza l’allenatore del Brescia Serse Cosmi.

Questa la notizia ripresa direttamente dal sito della Fraglia Vela.

Nuovo importante appuntamento per gli amici della Fraglia Vela Desenzano mercoledì 10 ottobre alle ore 20,30 presso la sede del Circolo
“L’uomo del fiume” ovvero l’allenatore del Brescia Serse Cosmi sarà ospite del sodalizio velico desenzanese per il secondo appuntamento del mese di ottobre degli ormai classici “Mercoledì della Fraglia”. Un altro stimolante incontro per conoscere più da vicino un personaggio che è a tutti gli effetti un vero personaggio. Serse Cosmi è partito da lontano, la sua strada è sempre andata in salita, ma è solo sulle salite che studi, soffri, piangi e incontri la vita. Questa è la storia di un uomo che si è fatto da solo usando armi come sensibilità e intelligenza, genuinità e coerenza, rispetto dei valori e delle persone, lavoro e tenacia. Cosmi oggi è un personaggio famoso, allena in serie A ma è rimasto se stesso, e questa è l’impresa più difficile. Lui è sempre il figlio di Antonio detto “Pajetta”, il fiumarolo del Tevere. E’ sempre la mascotte della Pontevecchio, il bambino che fabbricava striscioni e bandiere per tifare Perugia. E’ il maestro di attività motorie nelle scuole elementari e l’istruttore di nuoto. E’ l’accompagnatore di ragazzini nei centri estivi e il “personal trainer” in palestra. Dei suoi vecchi mestieri dice: “Ho ancora tutto dentro, sono fatto a strati che si sono sovrapposti e sedimentati”. Serse Cosmi è l’emblema di un calcio diverso, più vicino al cuore che ai soldi, fatto di quella passione forte che lui ha conosciuto e imposto come allenatore nel Torneo dei bar, nei campionati giovanili e dei dilettanti della Pontevecchio fino ai professionisti dell’Arezzo. Con la passione e la determinazione ha vinto tanto, ricetta che funziona anche in serie A. Lo accompagnano ancora le cose imparate su quel campo polveroso in riva al Tevere dove è cresciuto e diventato uomo, dove ha affondato le radici del suo successo. Serse Cosmi è nato a Ponte San Giovanni il 5 maggio 1958. Laureato all’Isef di Perugia, ha iniziato la carriera di allenatore nel settore giovanile della Ponte San Giovanni e dell’Ellera. Dal 1990 al 1995 ha allenato la Pontevecchio portandola dalla Prima Categoria al Campionato Nazionale Dilettanti. Dal 1995 al 2000, con due promozioni, ha riportato l’Arezzo in C1. Ha guidato il Perugia per quattro stagioni in serie A. Ha vinto il Seminatore d’argento nel 1998 e la Panchina d’argento nel 2000. Alla guida del Genoa lo porta in serie B.
Nell’estate 2005 firma un contratto con l’Udinese, che porta alla prima partecipazione alla Champions League 2005-2006. Dopo un anno di assenza dal palcoscenico del calcio italiano, Serse Cosmi viene richiamato dal presidente del Brescia Gino Corioni, che gli affida la panchina delle Rondinelle fino alla fine della stagione. Il 2 giugno 2007, Serse Cosmi ha firmato un contratto di due anni che lo legherà ancora al Brescia. Questo l’allenatore, il personaggio, il grande uomo di sport che generosamente ha accettato l’invito della Fraglia Vela Desenzano per un confronto terra – acqua che riserverà senz’altro piacevolissime sorprese. La serata è aperta a tutti. 

Annunci

Read Full Post »

Il Brescia batte 2 a 0 il Piacenza e diventa la capolista del campionato di serie B. Il titolo di questo post non è solo una battuta; al Rigamonti sta tornando davvero l’entusiasmo per una squadra su cui si vede in modo inequivocabile la mano di Serse Cosmi, tanto che la curva sud lo acclama come Sindaco…

Quello visto ieri sera è un Brescia combattivo, che sa soffrire al punto giusto e che al momento buono sa offrire sprazzi da manuale del calcio.

All’inizio il Brescia attacca, ma la difesa piacentina fa buona guardia; anzi, sono proprio gli emiliani, sostenuti da un gruppetto di tifosi non molto rumorosi, a farsi pericolosi con due tiri dalla distanza sui quali Viviano ha modo di dimostrare la propria bravura con due parate spettacolari.

Dopo un quarto d’ora esce Lima (speriamo che l’infortunio non sia niente di grave) ed entra Vass. Il giovane ungherese manco si emoziona, anzi aggiunge quel tocco di velocità in più al gioco.

Ed è proprio dal suo piede che parte la punizione su cui alla mezz’ora si avventano tre giocatori bresciani sul filo del fuorigioco; il più lesto è Tacchinardi che di testa spiazza  il portiere del Piacenza. Grande gioia al gol di Alessio, il primo con la maglia del Brescia.

Il Piacenza sbanda, ma il Brescia non riesce ad approfittarne pur creando situazioni interessanti. Alla ripresa il Piacenza parte in pressing a testa a bassa e mette a dura prova la tenuta della difesa del Brescia.

Ma le rondinelle in contropiede sono straripanti; prima Feczsesin sciupa una palla gol grossa come una baita tirando fuori solo davanti al portiere, poi Possanzini mette al sicuro al risultato. Il secondo gol merita di essere raccontato: Tacchinardi dalla trequarti pesca Dallamano in sganciamento offensivo; Simone pennella al centro un cross per la testa di Mannini che colpisce la traversa; per Possanzini è facile come rubare una caramella ad un bambino infilare di testa la porta piacentina. Da manuale del calcio. Due a zero e partita praticamente archiviata, tanto che il Brescia potrebbe addirittura dilagare se Feczesin e soprattutto Mannini non fallissero altre due occasioni.

TORNELLI, I SOLITI RITORNELLI 
I tornelli si trasformano negli avversari più pericolosi, quelli che impediscono al dodicesimo uomo (pubblico) di entrare in campo. Ieri sera in curva nord prima della partita ai cancelli si sono formate code lunghissime che a molti hanno impedito di vedere alcuni minuti di gioco, a causa di malfunzionamenti dei tornelli.

Faccio un proposta semiseria: visto che si è appena aperta la caccia, perchè invece di abbattere gli stornelli non abbattiamo i tornelli ?

Per dimostrare che non racconto bugie ecco una foto scattata 5 minuti prima dell’inizio della partita

18092007.jpg

LE PAGELLE SECONDO ME 

Viviano: 7,5
Due parate splendide nel primo tempo e parecchie situazioni difficili sbrogliate nel secondo. E’ il capo degli Intoccabili , se non abbiamo ancora preso gol è soprattutto merito suo
Santacroce: 6
Soffre più del dovuto all’inizio,ma poi si ritrova grazie anche all’aiuto di Zambelli
Dallamano: 7
Strepitosa la crescita di Simone da Castiglione delle Stiviere; difende alla grande e si propone puntuale in avanti, dalle sue parti non si passa facilmente
Zoboli: 6,5
Zobolone fa in pieno il suo dovere. Preciso e attento
Mareco: 6
E’ in crescita rispetto alle prime uscite; si gioca mezzo punto per un’ammonizione sciocca rimediata nel finale di partita
Lima: senza voto
Duracell parte con la carica giusta ma deve lasciare per infortunio dopo un quarto d’ora
Vass: 7,5
Piacevole sorpresa questo piccolo ungherese. E’ paprika piccante nel piatto di centrocampo ordinato da Cosmi. Suo l’assist del primo gol. Lui e Feczesin sono i ragazzi della Via Eupalla
Tacchinardi: 7,5
Fa il colpo da Maestro del primo gol. Poi dirige in scioltezza le operazioni in cabina di regia. Ammirevole e straordinaria l’umiltà con cui si è calato nel campionato di serie B. 
Zambelli: 7,5
Se non fosse che è nato a Gavardo si direbbe che è Clark Kent da Smalville, pronto a trasformarsi in Superman quando indossa la maglia del Brescia.Straordinario.
Mannini:6
Forse ha ancora nelle gambe la fatica della bella partita nella sua Pisa. Ancora una volta scellerato in zona gol, tira in bocca al portiere una facile occasione.
Scaglia: senza voto
Fa in tempo ad assaporare l’atmosfera del Rigamonti
Possanzini: 7,5
Nel primo tempo gli arrivano pochi palloni giocabili. Ma lui corre, contrasta, rifinisce e alla fine trova lo stesso il gol. Standing ovation meritata quando viene sostituito da Jadid e lascia la fascia di capitano a Mareco
Jadid: senza voto
Positivo che anche lui sia di nuovo nella mischia
Feczesin: 6,5
Corre sul prato del Rigamonti come un puledro magiaro che sfreccia veloce nella steppa ungherese. Peccato si divori un gol che meriterebbe di segnare.

Read Full Post »

Il Brescia torna dalle ultime due trasferte in terra Toscana con due preziose vittorie a danno delle matricole Grosseto e Pisa.

Temevo la trasferta all’ombra della torre pendente e invece il Brescia mi ha sorpreso con una prestazione da squadra cinica e quadrata (come deve essere una squadra che vuole vincere il campionato).

Ma non c’è nemmeno il tempo per gustarsi la vittoria; domani si gioca ancora, avversario il Piacenza (arbitro Gervasoni di Mantova). I biancorossi non sono partiti bene e se non avessero battuto il Bari sarebbero messi male. E’un’altra partita difficile, come quasi tutte in serie B.

Mi preoccupano i troppi infortuni (per domani in dubbio Tacchinardi e Mareco): ho il dubbio che la rosa attuale non sia sufficiente per andare direttamente in A… (spero di sbagliarmi)

Read Full Post »

Difficile trasferta quella che attende domani alle 16,00 il Brescia (arbitro Giannoccaro). Il Pisa dell’ex Cerci è squadra ostica che sarà sicuramente caricata dal proprio pubblico e in più mancheranno a lungo gli infortunati Stankevicious e Taddei.

La partita non verrà trasmessa da nessuna televisione, in attesa (!?) di decisioni da parte della Lega Calcio.

A questo proposito Gino Corioni è stato invitato a 90° minuto domenica scorsa  a spiegare le ragioni del Brescia Calcio. Durante la trasmissione è capitata una domanda sul motivo della cessione di Matteo Serafini a cui il presidente ha risposto in modo un pò imbarazzato…

Intanto la Lega ha ufficializzato che Brescia-Piacenza si giocherà martedì 18 aprile alle ore 20,30 

Read Full Post »

Vi riporto sotto la notizia con cui il sito del Brescia Calcio comunica il rinvio di Brescia-Piacenza, perchè sul sito della Lega Calcio non ce n’è traccia.Siamo sicuri che la Lega abbia deliberato di rinviarla? Ovviamente sto scherzando,  però guardate il comunicato ufficiale per convincervi che qualche dubbio può venire…

Durante la riunione di Lega, tenutasi ieri a Milano, è stata ripristinata la norma che prevede il rinvio di una partita in caso di convocazione di almeno 2 elementi per formazione. Si è dunque deciso di spostare a martedì 18 settembre 2007 la gara valida per la terza giornata del campionato di serie B tra il Brescia e il Piacenza (la gara era stata programmata per domenica 9 settembre). Ancora da definire l’orario di inizio della stessa.

Ancora in alto mare la faccenda dei diritti TV. Addirittura è stata minacciata la sospensione del campionato per domenica 16 settembre. Siamo alle solite, litigi tra società (a proposito stavolta sul Consiglio di Lega le grandi hanno dovuto masticare pane amaro e questo  mi fa piacere; Cobolli Gigli tiè) e confusione sulle date delle partite. Staremo a vedere.

Da segnalare che domani il Brescia giocherà in amichevole al Centro San Filippo con la Feralpi Lonato reduce dalla vittoria nella prima di campionato 

Read Full Post »

Il Brescia espugna Grosseto con un gran gol di Mannini al 90° e porta a casa tre punti preziosi. Partita che ho seguito come ai vecchi tempi, cioè alla radio e con la cronaca di Cristiano Tognoli.

Dai commenti si è capito che come previsto è stata una partita difficile, che il Grosseto non voleva assolutamente perdere dopo la sconfitta di Modena,  soprattutto perchè si trattava dell’esordio in serie B davanti al proprio pubblico.

I biancorossi di Maremma hanno invece dovuto fare i conti con il carattere e il superiore tasso tecnico delle rondinelle e nel finale hanno dovuto arrendersi ad un Brescia che, pur senza creare tante palle gol, è stato sempre alla ricerca della vittoria.

La prossima partita dovrebbe vedere il Brescia impegnato contro il Piacenza domenica prossima al Rigamonti, ma questo match potrebbe subire un rinvio a causa della convocazione con le nazionali di ben 7 giocatori del Brescia. 

IL TABELLINO 
GROSSETO-BRESCIA 0-1
Reti:
Mannini al 90′
Grosseto: Bressan, Innocenti, Mignani, Abruzzese, Gessa (dal 29′ s.t. Terra), Valeri, Lazzari, Consonni (dal 38′ s.t. Moro), Virga, Carparelli, Paulinho (dal 32’s.t. Zecchin).
Panchina: Pinzan, Piocelle, Moro, Zecchin, Terra, Freddi, Dall’Acqua
Brescia:
Viviano, Mareco (dal 23′ s.t. Santacroce), Zoboli, Stankevicius, Dallamano, Lima, Tacchinardi, Mannini, Zambelli.
Panchina: Arcari, Santacroce, Nsereko, Depetris, Scaglia, Vass, Feczesin
NOTE: Ammoniti Lazzari,Virga,Tacchinardi,Valeri,Innocenti,Gessa, Zambelli


 

Read Full Post »

Come avevo previsto la Lega ha deciso di far disputare Grosseto-Brescia in anticipo al venerdì, senza che ci sia la copertura televisiva.

Direi che ormai siamo al ridicolo. Tra l’altro, avendo per adesso vietato la trasmissione delle partite di serie B alle TV locali (Teletutto aveva acquisito i diritti di Brescia-Vicenza, salvo poi perderli per un “intervento” di Matarrese) ed essendo  la partita in concomitanza con la finale di Supercoppa Europea Milan-Siviglia è praticamente impossibile che le pay-TV cambino idea . Se almeno si giocava di sabato qualche tifoso bresciano in più poteva esserci a Grosseto (ne sono previsti circa 400)…

Read Full Post »

Older Posts »